SALUTE IN EQUILIBRIO: percorso di benessere fisio – posturale

I denti, l’assetto posturale, l’apparato scheletrico e l’alimentazione: progetto di riabilitazione integrata

L’Essere umano è costretto continuamente a regolare il suo equilibrio e la possibilità di mantenere la stazione eretta esercitando forze ed energie volte a contrastare l’inevitabile influenza della forza di gravità e le perturbazioni dell’ambiente esterno.

Si instaurano così continue correzioni della posizione del corpo (postura) attivando tre recettori principali: la vista, l’organo dell’equilibrio posizionato nell’orecchio (il labirinto) ed il sistema propriocettivo, costituito dai muscoli e sensori posizionati principalmente sui piedi.

L’articolazione temporo – mandibolare, insieme al rapporto tra le arcate dentarie (occlusione) e ai muscoli deputati alla masticazione, guida i movimenti mandibolari influenzando direttamente la posizione del cranio e indirettamente quella della colonna cervicale.

Il risultato è che la postura della testa attraverso la colonna cervicale diviene la “bussola” o meglio “navigatore GPS” del controllo posturale di tutto il corpo.

La bocca, intesa nel suo complesso di denti, muscoli, ossa ed articolazioni assume quindi una posizione di rilievo centrale mettendo in relazione i rapporti tra mandibola e mascella e tra cranio e colonna vertebrale.

Se pensiamo all’ evoluzione filogenetica dell’Uomo vediamo come il cambiamento della posizione del cranio e, di conseguenza della mandibola, volto a migliorare le capacità visive ha influenzato la stazione eretta, l’appoggio plantare al terreno e l’andamento della colonna vertebrale che da una posizione obliqua del primate è andata via via ad avere un assetto perlopiu’ rettilineoposture

Un’ occhio un po’ più attento può averne conferma e lo può notare nelle differenti posizioni che assume il cranio e la mandibola nell’osservazione dei bambini nel passaggio da neonati lattanti al gattonare e al cominciare a camminare.

La bocca riveste poi un legame fondamentale con la nostra psiche e con il nostro atteggiamento mentale: in una visione più olistica la bocca non è solo deputata all’ introduzione di cibo e alla masticazione, interviene anche nella fonesi e nella respirazione ma soprattutto riveste un ruolo fondamentale nella sensibilità del mondo esterno, nella comunicazione, nell’ attrazione e nell’espressività, basti pensare che l’Uomo è ancora l’unico essere del Creato ad avere la capacità di sorridere. Ma questo sarà oggetto di un approfondimento successivo.

Un’alterata dinamica della masticazione e della deglutizione riflette sull’ articolazione della mandibola e di conseguenza sul movimento globale del rachide cervicale e del corpo intero. (patologie discendenti). Viceversa ogni anomalia della postura e del movimento (piede, articolazioni, bacino e rachide) si può ripercuotere sull’ articolazione della mandibola (patologie ascendenti).

Per individuare l’origine del disturbo è fondamentale valutare se il disturbo dipende dalla dinamica della masticazione, da malocclusione o se ha origine fuori dalla bocca.

I disordini cranio – cervico – ioidei- mandibolari rappresentano uno stato di sofferenza neuro – muscolare della testa e del collo che possono aver origine principalmente da abitudini come il digrignamento, il serramento dentale, traumi, perdita di denti e disarmonia nell’ allineamento dentale che ha come conseguenza un’alterata dell’occlusione dei denti e dei movimenti mandibolari.

I sintomi locali principali, presenti in maniera variabile, sono sindromi dolorose oro- facciali e della colonna cervicale, cefalee, senso di ottundimento auricolare, acufeni e otalgie, scrosci articolari, difetti di deglutizione e respirazione, ipertrofia e contratture dei muscoli masticatori.

A livello generale si possono rilevare cervicalgia, lombalgia, sciatalgia, disturbi somato – sensoriali, vertigini, tendiniti, degenerazioni delle strutture articolari, affaticamento generale, risentimenti muscolari e infortuni recidivanti nello sportivo.

L’obiettivo dell’indagine posturale è quello di aiutare i professionisti coinvolti nella risoluzione di queste problematiche a risalire alle cause di questi disturbi e a trovare il corretto percorso terapeutico.

Da una sinergia tra i professionisti operanti Clinica Medica Safe Spitaleri e quelli dello Studio odontoiatrico Spizzo e Spitaleri di Martignacco (UD) si è voluto creare uno spazio dedicato alla valutazione interdisciplinare della postura dei paziente e delle sue possibili alterazioni, attraverso un approccio olistico osteopatico unito all’ analisi posturale e odontoiatrica.

In questa sede vengono trattati i pazienti con sintomi di origine posturale, disfunzionale e sportivi interessati a risoluzione di problematiche e infortuni associate alla possibilità di migliorare le loro prestazioni.

La riabilitazione gnato -posturale prevede un approccio integrato con visite mediche – specialistiche, trattamento osteopatico, trattamento antalgico, analisi computerizzata dell’occlusione, analisi computerizzata posturale (baro – podo – stabilometrica) analisi del passo e dell’equilibrio, analisi metabolica, analisi alimentare e integrazione nutrizionale, analisi genetica patologica e sportiva.

CONDIZIONI DEL PACCHETTO SALUTE IN EQUILIBRIO: PER CHI SI PRENOTA ENTRO IL 29 FEBBRAIO 2016

visita gnatologica con trattamento disturbi cranio – mandibolari: sconto 30%

analisi posturale base: stabilometria + analisi metabolica : sconto 40%

analisi posturale VIP: Baropodometria + Stabilometria + Postura + Metabolismo + Teethan : sconto 30%

volantino